L’importanza di un sito web: 9 motivi per cui i social media non bastano

Social media contro siti web

Spesso mi capita di parlare con professionisti, imprenditori o presunti marketer che affermano con convinzione che ormai avere un sito web è inutile, basta essere sui social.

È indubbio che la presenza sui social possa essere sufficiente per alcuni tipi di progetti, tuttavia voglio spiegarti perchè questo assunto è pericoloso per il tuo business.

  1. Non tutti sono sui social
    Ti suona strano? Eppure è la pura realtà. 28 milioni sono gli utenti che si connettono mensilmente ad Internet, mentre gli utenti mensili di Facebook, il social più popolare, sono 25 milioni: una grande percentuale, ma sei sicuro che il tuo target non sia anche tra quei 3 milioni che non usano i social?
  2. Design
    Per quanto i social permettano di personalizzare la propria pagina con avatar e copertine, non sarà mai un design studiato per il tuo business. Un design di pagina pensato per i tuoi contenuti ti permette di raggiungere i tuoi obiettivi di vendita o conversione, il design dei social sarà sempre pensato per gli obiettivi dei proprietari della piattaforma.
  3. Credibilità
    Avere un proprio sito web, raggiungibile da un indirizzo completamente su misura come www.nomedellatuaimpresa.com e pensato su misura per il tuo business ti dota di forte credibilità e autorevolezza.
  4. Strategie di marketing
    Tutte le strategie di web marketing, anche quelle basate sui social, hanno bisogno di un sito web: un like sulla foto di un tuo prodotto non è una vendita, non genera profitto! Dovrai riuscire a portare gli utenti sul tuo sito web per farli diventare contatti o direttamente acquirenti (se hai un e-commerce) per raggiungere i tuoi obiettivi.
  5. Motori di ricerca
    Farti trovare sui motori di ricerca non può non essere importante per il tuo progetto. Solo con un sito ben progettato avrai la possibilità di attrarre traffico da Google: inoltre questo traffico sarà composto da utenti che hanno grandi probabilità di convertirsi in clienti, perchè stanno cercando proprio te, i tuoi servizi o il tuo prodotto.
  6. Multimedialità
    Sul tuo sito puoi raccontarti al meglio, utilizzando testo, immagini, audio, video, riproduzioni 3D e molte altre modalità per ottenere il mix multimediale migliore per raggiungere i tuoi obiettivi: nessun social media ti permette di avere una flessibilità così ampia.
  7. Condivisione
    Facciamo un esempio: il tuo contenuto è su Facebook e vuoi condividerlo su Twitter. Puoi farlo, ma l’esperienza utente sarà pessima. I social media più grossi non sono strutturati per diffondere i propri contenuti al di fuori della piattaforma.
  8. Un sito ospita i contenuti, un social li promuove
    Come abbiamo appena detto i social sono poco adatti a ospitare contenuti: per svolgere questa funzione il metodo migliore è caricare i contenuti sul proprio sito web. I social offrono invece una grande opportunità di condivisione e promozione dei nostri contenuti e permettono di raggiungere il proprio target agevolmente per mostrargli servizi e prodotti.
  9. E se il social chiude?
    Credi sia impossibile che social media forti come Facebook o Twitter chiudano? Allora ti racconto la storia di MySpace: questo nome forse non ti dirà nulla, ma fu il primo social network ad avere grande risonanza su scala globale. Fondato nel 2003, ha avuto il suo massimo splendore dal 2005 al 2009 circa, e nessuno in quegli anni avrebbe mai potuto immaginare cosa sarebbe accaduto da lì a qualche anno. Ciò che accadde fu, principalmente, Facebook: l’ascesa del social di Mark Zuckerberg ha risucchiato utenti a MySpace relegandola a piattaforma oggi praticamente sconosciuta. Questo aneddoto dimostra che nessuno è immortale sul web, e un giorno anche i social più imperanti potrebbero chiudere e tu potresti perdere tutti i contenuti caricati sul tuo profilo.

E tu cosa ne pensi? Credi ancora che basti un profilo su un social per la tua impresa? Raccontami la tua esperienza nei commenti.

2 commenti su “L’importanza di un sito web: 9 motivi per cui i social media non bastano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *